Rumore Ferroviario o Antropico e salute: SERA-FA

 

Dal precedente studio SERA sullo stato di salute tra i residenti nei pressi dell’aeroporto è sorta l’esigenza di ampliare l’indagine ad altre fonti di rumore presenti nella sola città di Pisa. Infatti gli altri aeroporti inclusi nella precedente indagine sono locati nei pressi di piccoli paesi mentre a Pisa l’aeroporto si trova nei pressi di una città dove sono presenti altre fonti di rumore che posso svolgere un loro ruolo indipendente o avere un effetto confondente o modificatore. Lo studio è finanziato dall'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa.

Descrizione

Rumore causato dalle strutture ferroviarie
La maggior parte degli studi sul rumore e l’ipertensione hanno considerato l’esposizione a rumore del traffico stradale e dell’aeroporto. Il rumore ferroviario è stato generalmente considerato come una sorgente di rumore meno fastidioso, e, pertanto, non ha raggiunto la stessa attenzione come il traffico stradale e il rumore dell’aeroporto. Infatti in molti paesi europei è stato applicato un “bonus” di 5dB al rumore ferroviario per cui è stato tollerato un livello più alto di pressione sonora per le residenze lungo le linee ferroviarie o prima di adottare misure di protezione dal rumore.
Tuttavia, studi recenti suggeriscono che il rumore ferroviario notturno disturba il sonno in modo simile al rumore del traffico stradale (12) e che il rumore ferroviario ha un impatto importante a breve termine sul sistema cardiovascolare (3) e potrebbe aumentare il rischio di ipertensione con effetti maggiore tra gli individui con una diagnosi medica di ipertensione, malattia cardiovascolare o diabete (4).
La situazione a Pisa per quanto riguarda il traffico ferroviario è complessa: vi sono due differenti stazioni ( Pisa Centrale e Pisa San Rossore) e le rotaie della linea ferroviaria ad esse connesse passano giocoforza nei pressi di molte abitazioni. Le misure spot effettuate lungo la linea ferroviaria insieme con il questionario validato nel precedente studio permettono una estensione dello studio precedente indagando sugli effetti cardiovascolari di tale fonte di rumore.
Rumore tipo “antropico”
Negli ultimi anni si va diffondendo nelle città europee, in particolare nei centri storici, un ulteriore tipo di inquinamento acustico legato alle attività ricreative, in particolare notturne, che risulta ancora pochissimo studiato (5). Il fenomeno sta creando molti problemi e conflittualità. Sul piano della prevenzione, vi sono iniziative – come quella realizzata a Lucca (6) – che mettono intorno ad un tavolo tutti i soggetti interessati (istituzioni categorie economiche, associazioni di cittadini, enti di controllo e forze di polizia) per stipulare protocolli d’intesa per definire modalità di comportamento condivise. In altre situazioni si sono creati comitati cittadini che protestano per il disturbo loro arrecato o, come a Torino, che hanno condotto una indagine sul clima acustico nel centro storico (78). Si tratta, con tutta evidenza, di cercare di contemperare nel modo più efficace il diritto dei cittadini al riposo (che ha implicazioni dirette sulla salvaguardia della salute) con il diritto allo svago ed alla realizzazioni di attività ricreativo – turistiche da parte degli operatori economici. Il tutto nel pieno rispetto di quanto prevede la legge.

Attività

L’Unità di ricerca di Epidemiologia ambientale e registri di patologia è coordinatore ed esecutore del progetto.

Disegno dello studio
Lo studio seguirà esattamente il protocollo dello studio nazionale SERA. Nel questionario sono state aggiunte due sezioni per rilevare il disturbo prodotto dalle strutture ferroviarie e dal rumore antropico.

Rumore ferroviario
Esposizione. Una campagna di misurazioni è stata condotta dalla iPOOL S.r.l.. Spin-off del CNR-IPCF di Pisa per caratterizzare l’impatto acustico delle infrastrutture ferroviarie nel contesto urbano, con particolare attenzione alle diverse fonti di rumore ferroviario, che di solito sono trascurate nelle simulazioni di rumore linea ferroviaria, e precisamente le stazioni, gli edifici deposito / lavaggi, oltre alla linea ferroviaria che attraversa la città. Sono stati scelti 31 punti di misura in base alle caratteristiche dell’infrastruttura ferroviaria e la distribuzione spaziale dei residenti Pisa.
Campione. Nella popolazione di Pisa sono stati individuati 390 individui residenti in prossimità di queste aeree da almeno 5 anni, di età compresa tra 45-70 anni e sono state effettuate 102 interviste. Una prima lettera di invito è stata inviata tramite posta, ed un secondo contatto è avvenuto per telefono o visita al domicilio. Il questionario usato per l’indagine SERA è stato ampliato introducendo sia una sezione sulla posizione delle camere da letto e soggiorno rispetto alla linea ferroviaria sia domande specifiche sull’esposizione ai diversi tipi di rumore prodotti dalle diverse strutture ferroviarie.

Rumore antropico
Esposizione. A Pisa è attiva ormai da alcuni anni una rete prototipo (www.senseable.it), gestita dalla DUSTLAB (Distributed Ubiquitus Sensor Tecnology), per la misurazione dei livelli sonori con sensori connessi e dislocati in più punti della città, grazie alla collaborazione di cittadini (crowdsourcing) che partecipano volontariamente al progetto. Per questo studio sono state attivate 6 postazioni di misura.
Campione. Sulla base di tali misurazioni verrà estratto il campione di individui da contattare e che risiedono nelle vicinanze di tali fonti da almeno 5 anni e di età 45-70 anni; si prevede di effettuare almeno 100 interviste.

Analisi
Le principali analisi verranno effettuate riunendo insieme i dati del progetto SERA e del Progetto SERA-FA, usando come misure di rumore le stime riportate dalla mappa acustica del comune di Pisa.
Verrà inoltre fatta dagli esperti una valutazione sulla validità delle stime puntali delle mappe acustiche, che sono fornite al numero civico della abitazione, per valutare l’esposizione a rumore ferroviario e antropico.

Stato di avanzamento
Lo studio sulle strutture ferroviarie al giungo 2014 è in stato di avanzamento. Sono state completate le interviste di 102 soggetti, ed è in corso la analisi dei dati.
Per lo studio sul rumore antropico è in corso la individuazione delle persone esposte

Tags:

Calendario Eventi

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Please publish modules in offcanvas position.

Free Joomla! template by L.THEME