Search

NEWS

Centrale a carbone di Vado Ligure: per i…

03-09-2019 Hits:74 Articoli Super User - avatar Super User

Nell'area della centrale a carbone Tirreno Power a Vado Ligure – dismessa cinque anni fa – negli anni compresi tra il 2001 e il 2013, sono stati riscontrati eccessi di...

Read more

Mortalità e ricoveri associati alle emis…

30-08-2019 Hits:96 Articoli Super User - avatar Super User

Gli epidemiologi ambientali dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa hanno svolto una ricerca sull’impatto della centrale di Vado Ligure, studiando la popolazione residente per 13 anni in 12...

Read more

Linee di Ricerca

27-08-2019 Hits:957 Articoli Super User - avatar Super User

Read more
More from this category

Due riconoscimenti alle attività di IFC su ambiente e salute.

 

Il passato 25-26 Aprile la nostra ricercatrice ha partecipato a Bonn al primo incontro dedicato alla definizione della piattaforma online per l'accesso ai materiali esistenti, alle risorse e agli esempi di buone pratiche di VIAS, sulle valutazioni sanitarie all'interno della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e per discutere criteri di buona qualità per la selezione dei documenti. I ricercatori di IFC, unici italiani invitati al gruppo europeo, potranno portare il contributo maturato nell’ultimo decennio realizzando i progetti europei RAPID e LIFE-HIA21 e quelli nazionali MONITER, CCM-VISPA, CCM-t4HIA.

Contatto: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Fabrizio Bianchi e Liliana Cori sono stati invitati in qualità di Osservatori alla VI conferenza interministeriale sull'ambiente e la salute, organizzata da WHO Europa, Unione Europea e Ministeri dell’ambiente e della salute delle 53 nazioni della regione Europea OMS.

La Conferenza “Migliore salute. Ambiente migliore. Scelte sostenibili” segue quella di Parma del 2010, e si terrà a Ostrava dal 13 al 15 giugno 2017.

Il processo è finalizzato a fornire piattaforma unitaria di politica intersettoriale per informare e modellare politiche e azioni in materia di ambiente e salute, per sostenere l'attuazione di politiche basate su prove di efficacia e implementare azioni per il miglioramento di ambiente, salute e benessere.

Interventi intersettoriali su ambiente e salute sono resi sempre più urgenti dai dati ormai consolidati: quasi un milione e mezzo di morti all'anno nella regione europea dell'OMS, pari al 16% di tutte le morti e del carico totale di malattia, sono causati da rischi ambientali che potrebbero essere evitati e/o eliminati. È quindi urgente continuare e rafforzare gli sforzi per affrontare i principali determinanti ambientali di salute, come l'inquinamento atmosferico, i servizi idrici e sanitari inadeguati, i prodotti chimici pericolosi, i rifiuti, i siti contaminati e il cambiamento climatico.

I partecipanti alla Sesta Conferenza Europea sono chiamati a discutere le nuove risposte a queste sfide multiple, accentuando le azioni di prevenzione e anche attraverso la creazione di ambienti di supporto e comunità resilienti - uno dei pilastri della politica europea dell'OMS per la salute e il benessere (Health 2020).

La presenza di IFC CNR a Ostrava 2017 rappresenta un elemento di continuità del gruppo di Epidemiologia ambientale da Budapest nel 2004 a Parma nel 2010.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Sesta Conferenza ministeriale su ambiente e salute.

Contatto: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Calendario Eventi

Please publish modules in offcanvas position.

Free Joomla! template by L.THEME